Home » Corso LOGIC 2.0: Il progetto

Corso LOGIC 2.0: Il progetto

 - A.N.F.Or.

 

 

 

 

 

Itinerari per apprendere e insegnare le basi dell'Informatica de della programmazione 

 

 

 Introduzione

 Le esperienze  condotte nel corso di un triennio (2014-2017) sulle tematiche in seno Programma "LOGIC", oltre a consentire di verificare l’efficacia delle scelte a suo tempo effettuate in relazione a obiettivi, contenuti e strategie di intervento da adottare nei confronti degli Allievi dei diversi ordini di Scuola (Infanzia, Primaria e Secondaria di I e II Grado, hanno posto in luce quei fattori di criticità che, più di ogni altro, consentono una valutazione critica della proposta nel suo complesso, favorendone il miglioramento e l’adeguamento alle effettive istanze emerse dal confronto con i Docenti.

 Dopo una attenta valutazione dei risultati conseguiti, tali fattori sono alla base delle strategie che caratterizzano il corso "LOGIC" 2.0, e cioé:

  • UNICO FILO CONDUTTORE: tutti gli ambienti analizzati risultano in linea con la teoria di Papert, secondo il quale l'interazione fra l'Allievo e il computer deve basarsi principalmente sul movimento e il disegno, attività che risultano particolarmente congeniali e gradite agli Allievi della fascia d'età interessata;
  • POSSIBILITA' DI FORMULAZIONE DI UN PROGETTO TRASVERSALE RISPETTO AI VARI GRADI DI SCUOLA INTERESSATI: tutti gli argomenti analizzati potranno essere oggetto di attività didattiche nei diversi gradi di Scuola, sia pure con diverse finalità: ad esempio, l'ambiente "Focus on Bee Bot" costituirà il fulcro dell'azione didattica per la Scuola dell'Infanzia e nei primi due anni della Scuola Primaria, ma potrà essere utilizzato nelle classi successive quale attività propedeutica all'introduzione di ambienti più complessi, quali ad esempio l'ambiente "Robomind";
  • MODALITA' DI FRUIZIONE AGEVOLATA DEL PERCORSO FORMATIV0 da parte dei Docenti e delle Scuole interessate: il corso è ora proposto, oltre che in presenza, in modalità "E-Learning" con adeguato supporto Webinar; in questo modo i Docenti partecipanti potranno organizzare il tempo destinato alla formazione in base ai singoli impegni e necessità;
  •  SNELLIMENTO DEL PROGRAMMA, articolato in sezioni che raggruppano gli argomenti trattati in base a criteri di appartenenza e affinità: sarà consentita in tal modo la fruizione del Corso in base alle esigenze di ciascun Docente e nel rispetto del grado di scuola interessato;
  • MAGGIORE ATTENZIONE AL SUPPORTO di cui ciascun Docente potrà fruire sia in fase di impostazione dell’azione didattica, sia in fase di verifica degli esiti conseguiti.
  • APPLICABILITA' REALE: la reale applicabilità delle strategie e dei contenuti analizzati in sede di formazione sarà garantita da una serie di attività da proporre agli Allievi al fine di valutare l’efficacia del percorso intrapreso e la rispondenza degli ambiti oggetto di trattazione con le reali esigenze individuate dal Docente e dalla stessa Scuola. 

Più che un semplice corso, quindi, LOGIC 2.0 può essere considerato, nel suo complesso, una "guida didattica interattiva" in grado di affiancare il Docente lungo l'arco della sua azione didattica nel corso dell'intero anno scolastico.

Vuoi saperne di più?

Per ottenere maggiori informazioni sulla proposta "LOGIC 2.0" e sulle modalità di adesione, da parte di singoli Docenti o Scuole, servirsi dell'apposito form "Informazioni e contatti" presente sul sito, selezionando la voce corrispondente